Go zia Go!

a tavola. con il cuore

Posted in arredo by Zia on 17/04/2011

Se pensate che il vino sia il sangue di Cristo o, meno religiosamente, vi garba l’idea che il vino rosso e l’acqua possano essere come il plasma, questa è la caraffa per voi.

sentimentale, o no?


un appunto, come si deve

Posted in arredo, stile by Zia on 19/01/2011

Per prendere il nome di una ragazza carina, per segnare la data di compleanno di un nuovo amico,
per ricordare un breve pensiero felice.
Una foglia di Ginkgo biloba.

Tagged with: ,

la poetica nordica

Posted in arredo by Zia on 24/11/2010

Mi commuovo quando vedo quel che il Nord (quello vero) ha in più rispetto a noi. La poetica è così diversa da quella che siamo abituati a considerare nel sud dell’Europa. Una landa ghiacciata e brulla, oppure il profilo dell’orizzonte nuvoloso, o ancora lo sguardo di un orso bruno. Ritenere tutto questo qualcosa di romantico è meraviglioso. Mi piace sempre di più ciò che è By Nord

Noma

Posted in arredo, cibo, vacanze by Zia on 13/11/2010

Il fatto che non accettino prenotazioni fino a febbraio 2011, mi da ad intendere che la cucina non deve essere male.
se poi ci aggiungi che ha 2 stelle Michelin e che quest’anno è stato votato come migliore ristorante al mondo allora non c’è nulla da fare: Il Noma di Copenhagen deve essere fantastico.
il nome deriva dalla sintesi di “Nordisk Mad” ovvero cibo nordico.
lo stile degli interni non è da meno.

foto via remodelista.com

Tagged with: , , ,

Quando Standard non significa “nella norma”

Posted in arredo, fotografia, vacanze by Zia on 23/10/2010

A New York ci sono tanti modi di stare. Da turista poi, non ne parliamo.
Se avete almeno € 650 da spendere per una notte in albergo, potete toccare con mano la nuova definizione di “Standard“, inteso più che altro come modello di riferimento, che come normalità. A farci venire la voglia, nella gallery, troviamo una sfilza di foto patinatissime dei migliori fotografi della moda… o no?

Dove vorrei lavorare

Posted in arredo, stile by Zia on 19/10/2010

Penso che un ambiente in cui lavorare davvero bene dovrebbe essere davvero cool. Non nel senso di “fico” ma nel senso dal sangue freddo, che non cambia al variare delle mode ma che si stratifica acquisendo sicurezza, rimanendo coerente.
Roman & Williams hanno capito tutto.

l’Apartomatic di Stella

Posted in arredo, stile by Zia on 17/10/2010

La birra è una mia passione. devo dire che però Stella Artois non è la mia preferita. certo è che dopo aver guardato questo spot e immaginato un appartamento degli anni 60 così… ne prendo una da mezzo!
By Roman Coppola + Wes Anderson

Taf

Posted in arredo by Zia on 28/09/2010

Sempre a riguardo della nostra eroina Rossana Orlandi, questa volta arreda i nostri salotti come se fossimo in un magazzino. il divano diventa un’accrocchio di pacchi e pacchetti, la poltrona è un carrello che trasporta altri pacchi, i cuscini sono dei pacchetti. imbottiti… poi dentro chissà cosa c’è!

la casa di Vitra

Posted in arredo by Zia on 01/07/2010

l’archetipo di casa, all’ennesima potenza:

Tagged with: , , ,

Constance Guisset

Posted in arredo by Zia on 20/06/2010

Andare al Salone del Mobile a Milano significa che poi, per tutto l’anno successivo, ritrovi le cose che hai visto su tutte le riviste.
Tra gli oggetti che mi avevano colpito, ci sono quelli di Constance Guisset che, attraverso fili sottili, crea ambienti dove non ce ne sono. Ad esempio c’è Verigo, una lampada a sospensione la cui leggera struttura in carta ha un’ampiezza di 2 mq, che può fare da cappello o da pagoda; oppure c’è Mezzanine che unisce due mondi distanti: l’acqua e l’aria, così i pesci possono ammirare le piume dei canarini e tu che li guardi entrambi assieme.